marcomix

Se trascorri tra i rievocatori, sentirai parlare molto spesso di “farb”. Lo sentirai come un sostantivo, come un aggettivo e anche come un verbo. Ma cosa significa questa parola?

“Farb” significa qualcosa o qualcuno che è anacronistico.

Farb è un termine dispregiativo usato nella rievocazione storica in riferimento ai partecipanti che mostrano indifferenza per l’autenticità storica. I farbs sono reenactors che spendono relativamente poco tempo o denaro per ottenere l’autenticità delle uniformi, degli accessori, degli oggetti in generale o semplicemente per l’approccio che si ha con il periodo storico vissuto. L’atteggiamento da “dai, è abbastanza fedele” è tipico tra i farb , ci si accontenta.

La fierezza verso il proprio personaggio creato e studiato è soggettiva: dipende sempre dalle proprie aspettative. Ad esempio, mentre un reenactor “mainstream” potrebbe accettare un oggetto che sembra giusto da una prospettiva dello spettatore (il pubblico situato ad una certa distanza, ad esempio, non potrebbe distinguere una borraccia di plastica da una di ferro, quindi chi-se-ne-frega), un reenactor “hardcore” potrebbe considerare l’oggetto come “farby”, perchè non storicamente accurato.

Quindi, ricapitolando, Un “farb”  è generalmente una persona che indossa o fa qualcosa che non è in linea con il periodo che stanno rievocando. Qualcosa che è “farby”  è qualcosa di inaccurato. Fare “Farb out”  significa intenzionalmente fare qualcosa che sai essere scorretto. “Farbery”  è un termine generale per tutte le cose relative a imprecisioni. Il “farbism” è una credenza errata che è stata accettata come verità.

Tutto questo in italiano? Essere anacronistici.

Quanto siamo brutti?

Chiamare qualcuno o qualcosa farb o farby è praticamente il peggiore insulto che si possa dare a un rievocatore. Il rievocatore ha il solo scopo di rievocare, ma se gli dai dell’anacronistico il rievocatore ha fallito nel suo primo e unico obiettivo. La parola “farb” non fa distinzione tra un autentico intenzionale e non intenzionale, ma non va usata quando il reenactor incriminato sa che qualcosa che ha non è corretto, ma è troppo pigro per migliorarsi. Alcuni farbs lo sono in maniera involontaria, ci sta, non lo fanno apposta: semplicemente non sanno che i loro attrezzi o indumenti non sono corretti, ma molti lo sono perchè troppo pigri o troppo tirchi per acquistare un oggetto appropriato. Questi ultimi sono generalmente molto sottovalutati in questo hobby, mentre i primi sono semplicemente visti come bisognosi di una guida adeguata.

Ci sono alcuni farbs peggiori di altri?

Si, esiste una scala di giudizio: alcuni reati sono più gravi di altri. Nel girone dei dannati imperdonabili ci sono coloro che usano oggetti moderni (occhiali, orologi, scarpe, sacchi a pelo, GoPro), l’uso di tessuti sbagliati (alcuni tipi di tessuti a seconda del periodo non esistevano affatto) e grossolanamente attrezzatura inappropriata. Tra i reati minori, che spesso non sono contestati, sono acconciature inappropriate (entro limiti ragionevoli), cibo moderno e oggetti moderni convertiti in oggetti originali (nei veicoli questo è un must).

Chi decide cosa è farby e cosa no?

Mentre la regola generale è che le cose inautentiche sono, per natura, inadatte, le inesattezze sui comportamenti caratteriali e sulle procedure militari cambiano di unità in unità.. Una trasgressione valida per tutti potrebbe essere quella di fare propria una procedura standard tipica di altri corpi dell’esercito, ma per il resto ognuno fa come gli pare: alcune unità permetteranno la partecipazione di donne vestite da uomini, purché facciano del loro meglio per nascondere il loro genere, mentre altri li considerano un reato atroce. Una unità può consentire l’uso di calzini moderni, ma vietare il cibo non periodico, mentre un altro può non consentire gli essenziali per la pulizia del viso, ma consente l’uso di sacchi a pelo. Ogni unità ha i suoi standard.

Non voglio essere un farabutto. Cosa posso fare per evitare di diventarne uno?

Il mio miglior consiglio per evitare il farbery è quello di unirsi ad un’unità che ha una bassa tolleranza verso certi errori. È abbastanza facile individuare le unità di reenacting con un alto grado di autenticità – i loro membri in genere prendono una forte posizione contro l’anacronismo, hanno concetti chiari su cosa indossare e dove trovare le attrezzature, e si concentrano pesantemente sulla rappresentazione migliore del loro periodo nella rievocazione. Prendono sul serio il loro hobby e dedicano molto tempo e impegno alla ricerca delle persone che ritraggono. Molte di queste unità hanno la reputazione di essere un po tese, ma se l’autenticità è ciò che stai cercando, questa è la strada da percorrere. L’altra necessità è la ricerca. Comprendi ciò che indossi o ciò che fai: non avere nulla nel tuo abbigliamento o della tua attrezzatura (il tuo “kit”) che non hai documentato. Le fotografie e le illustrazioni sono un buon punto di partenza, ma la lettura di biografie originali è spesso anche migliore. Se si attribuisce un alto valore all’autenticità e si sta attenti a ciò che si sceglie di indossare e portare con sé come un reenactor, è probabile che non si finirà di essere chiamati farb (almeno non intenzionalmente).

Perché i reenactors non amano i farbs?

Ci sono diversi motivi per cui i farbs sono guardati dall’alto in basso in questo hobby. Inanzi tutto è un insulto per le persone che ritraggono, poi in secondo luogo è un insulto alla categoria dei reenactors che in realtà spendono in tempo, denaro e fatica per creare un’impressione altamente autentica. Un altro motivo è che vedere qualcosa di inautentico sul campo porta gli altri “rievocatori” fuori dal tempo che cercano di rievocare, ricordando loro che ciò che stanno vivendo non è reale. 

Quali sono i tuoi sentimenti personali su farbs?

Quando ho iniziato a rievocare, mi sono formato da autodidatta. Potete immaginare: gran parte della mia attrezzatura non era corretta. A meno che non ricevano un sacco di buoni consigli e aiuti vari fin dall’inizio, la maggior parte dei reenactors incappano, in un modo o nell’altro, nel solito errore. E’ normale ma al giorno d’oggi sono relativamente intollerante alla maggior parte dei farbs. Non tollero chi intende mantenere il comfort e la comodità moderna mentre ritrae un’epoca in cui non esistevano (anche perchè penso che ciò tolga molto allo scopo di fare rievocazione). Non tollero la pigrizia e l’ignoranza: dato che sempre più informazioni sulla rievocazione sono disponibili su web, sono sempre meno tollerante nei confronti di chi ignora o di chi non ha voglia di fare ricerche. Non è divertente stare con i farbs.

Comments

Add a comment

mood_bad
  • No comments yet.
  • chat
    Add a comment